Giurisdizioni superiori a Modena

Giurisdizioni superiori ModenaLo studio legale Pagliani, fondato dall’avvocato Giorgio Pagliani, con oltre trent’anni di esperienza è specializzato nel fornire assistenza e consulenza legale nell’ambito della contrattualistica e del diritto civile, tributario, societario, commerciale, sportivo e bancario.
Lo studio inoltre offre assistenza legale dinnanzi alle giurisdizioni superiori, tra cui la Corte di Cassazione.

Giurisdizioni superiori Modena

Con oltre trent’anni di esperienza nell’esercizio della professione forense, l’avvocato Giorgio Pagliani è iscritto nell’apposito albo di avvocati abilitati al patrocinio dinnanzi alle giurisdizioni superiori. Può presentare atti giudiziali, offrire assistenza legale e discutere una causa davanti a Corte di Cassazione, Consiglio di Stato e Corte Costituzionale.

Requisiti richiesti per patrocinare innanzi alle giurisdizioni superiori Modena

Il giudizio innanzi alle giurisdizioni superiori è molto più complesso rispetto al giudizio ordinario, di conseguenza sono richieste particolari competenze, conoscenze, e l’iscrizione all’Albo degli avvocati da almeno 12 anni.
A partire però dal 2017 il procedimento è parzialmente cambiato e riuscire ad abilitarsi al patrocinio innanzi alle giurisdizioni superiori è diventato particolarmente difficile.
In tutti gli anni di attività l’avvocato Pagliani ha fornito assistenza legale in svariati procedimenti e ha redatto numerosissimi ricorsi per le giurisdizioni superiori in tutti i campi del diritto civile e tributario garantendo serietà, professionalità e competenza.
Per una semplice consulenza si può contattare lo studio legale, via mail o telefonicamente, e fissare un appuntamento in sede.

Studio Legale Pagliani

Privacy:

La scrivente fornisce, di seguito, le informazioni riguardanti l’utilizzo dei dati personali da Lei rilasciati attraverso la compilazione di questo form, in osservanza alle norme di cui al Regolamento UE 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (noto anche come GDPR). I dati concernenti la Sua persona, da Lei spontaneamente forniti tramite la compilazione di moduli informatici, vengono raccolti esclusivamente per consentire il contatto con l’azienda e, eventualmente, eseguire il contratto con Lei concluso. Il conferimento, da parte Sua, dei dati in parola ha natura obbligatoria; il suo eventuale rifiuto non ci permetterà di fornirLe il prodotto/servizio da Lei richiesto (potenzialmente esponendoLa a responsabilità per inadempimento contrattuale) e, comunque, di evadere la Sua richiesta. All’interno della nostra struttura potrà venire a conoscenza dei dati solo il personale incaricato di effettuare operazioni di trattamento dei dati stessi, sempre per le citate finalità. Le ricordiamo inoltre che, facendone apposita richiesta al titolare del trattamento, potrà esercitare tutti i diritti previsti dagli articoli da 15 a 22 del predetto Regolamento UE, che Le consentono, in particolare, la facoltà di chiedere l’accesso ai dati personali e di estrarne copia (art. 15 GDPR), la rettifica (art. 16 GDPR) e la cancellazione degli stessi (art. 17 GDPR), la limitazione del trattamento che La riguardi (art. 18 GDPR), la portabilità dei dati (art. 20 GDPR, ove ne ricorrano i presupposti) e di opporsi al trattamento che La riguardi (artt. 21 e 22 GDPR, per le ipotesi ivi menzionate e, in particolare, al trattamento per finalità di marketing o che si traduca in un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano, ove ne ricorrano i presupposti). Le ricordiamo, altresì, il Suo diritto, qualora il trattamento sia basato sul consenso, di revocare detto consenso in qualsiasi momento, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca; per fare ciò, può disiscriversi in ogni momento contattando il titolare del trattamento ai recapiti pubblicati sul sito stesso. La informiamo, inoltre, del diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, quale autorità di controllo operante in Italia, e di proporre ricorso giurisdizionale, tanto avverso una decisione dell’Autorità Garante, quanto nei confronti del titolare del trattamento stesso e/o di un responsabile del trattamento.

* Ho letto e accetto le condizioni della Privacy